L’affiliazione contributiva un’ambizione per ciascuno di voi

L’AFFILIAZIONE CONTRIBUTIVA, UN’AFFILIAZIONE PIÙ GIUSTA E PIÙ EFFICACE!

L’affiliazione contributiva è un nuovo modo di concepire l’affiliazione per una migliore ripartizione dei redditi tra i diversi affiliati che hanno partecipato alla vendita.

PROBLEMATICA: DEI PROMOTORI MAL RICOMPENSATI DALL’AFFILIAZIONE

Il principio è di remunerare i partner redditizi per il tuo business. Quindi un affiliato che ha permesso la realizzazione di una vendita riceve una commissione. In questo modello, i promotori (blog, siti tematici, opinionisti di una comunità di acquirenti, specialisti di un’attività di nicchia ecc.), che giocano un ruolo preponderante nell’e-commerce, influenzando l’atto d’acquisto, non sono remunerati, poiché non generano spesso vendite dirette. La loro azione, cruciale, non è quindi valorizzata dal modelo di remunerazione classico dell’affiliazione, che privilegia l’ultimo attore che ha realizzato la vendita, attribuendogli la totalità della commissione.

PORTARE LA RACCOMANDAZIONE NELL’AFFILIAZIONE

Per conservare i promotori nell’ecosistema dell’e-commerce, bisogna tuttavia riuscire ad integrarli nella catena del valore, altrimenti si allontaneranno poco a poco indebolendo di fatto l’insieme del sistema in cui la raccomandazione gioca un ruolo fondamentale. Ma come misurare il loro impatto, valorizzarli e remunerarli correttamente?

L’AFFILIAZIONE CONTRIBUTIVA, UNA MIGLIORE RIPARTIZIONE DELLA REMUNERAZIONE

L’obiettivo dell’affiliazione contributiva è di stabilire una remunerazione condivisa tra i diversi attori che hanno contribuito ad una vendita. Anche se colui che ha realizzato la vendita resta il più valorizzato, gli altri possono ugualmente ottenere una remunerazione.

Questo sistema, portando la raccomandazione nell’affiliazione, aumenta la motivazione dei promotori, conservando i costi di acquisizione sempre allo stesso valore. Gli e-merchant hanno quindi tutto l’interesse ad adottare questo nuovo modello di remunerazione che permetterà loro di conservare, persino di sviluppare, il potere di raccomandazione dei promotori per i loro prodotti o la loro marca.

L’affiliazione contributiva